Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2013
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Dieci suggerimenti per fare colpo sul vostro Sommelier

Immagine
1.  Ordinate il Riesling austriaco di Rudy Pichler.

2. “Il problema del Riesling tedesco è la Botritis Cinerea”.

3. A proposito di uno Shiraz “Non è tanto la quantità del tannino, quanto la sua qualità: è un tannino polveroso. Hai presente il the quando lasci la bustina troppo a lungo in infusione?”.

4. “Lo Zinfandel è un clone del Primitivo di Manduria”.

5. Vitigni in: Grüner, Riesling,Sauvignon Neozelandese, Zinfandel, Malbec, Passerina, Cesanese.

6. "Con il formaggio un vino da meditazione, tipo Sauternes".

7. “Un Franciacorta ca’ del bosco. L’ho bevuto sullo yacht di Briatore”.

8. “Tra i primi 500 vini al mondo, solo 5 sono italiani. E l’Italia è il primo produttore mondiale a volumi. E il terzo a valori. Il problema è che in California per fare il vino devi andare all’università, qui in Italia devi andare dal contadino”.

9. “Scendere in IGT non è necessariamente negativo: si può fare il Sauvignonanche ad Aprilia, invece dei soliti Trebbiano e Malvasia”.

10. Sulla Borgogna e…

Dieci suggerimenti per ordinare al ristorante

Immagine


1.I ristoranti lavorano con materia prima rapidamente deperibile e con margini di guadagno sottili.Diffidate di carte troppo “ricche”, varietà esagerate e origini incongruenti soprattutto se il ristorante è semi-vuoto o comunque non in grado di offrire quel turn-over che garantisce ragionevole freschezza ai vostri patti: nella migliore delle ipotesi,  in cucina c’è un enorme congelatore carico di astici, anelli di calamari panati, bistecche di manzo e funghi porcini, mentre il riciclaggio e la “rigenerazione” sono dietro l’angolo,
2.In fase di ordinazione, fate attenzione al cameriere in modalità “faccio io”.

3.Per farvi un’idea del livello igienico, date un’occhiata al bagno: se fa schifo, fuggite a gambe levate. Se non si preoccupano di nascondere ciò che potete vedere, provate a immaginare cosa c’è in cucina, lontano dai vostri occhi.
4.Prenotare è una buona abitudine e vi darà più possibilità di avere un tavolo decente. Se siete in tre, prenotate per quattro, se siete da soli e se…

Strudel di spinaci con crema di caprino

Immagine
Tempo di preparazione: 30 minuti
Difficoltà: facile
Segreto: tolleranza.
Per preparare lo strudel di spinaci non occorre vivere in Austria, o in Germania. E’ sufficiente procurarsi gli ingredienti giusti, vale a dire gli spinaci, la sfoglia, il formaggio caprino e la panna liquida.
Per gli spinaci vanno benissimo quelli surgelati: cuoceteli al vapore per pochi minuti, poi adagiateli su un tagliere e affettateli al coltello, come nel caso della tartare. Salateli e grattateci sopra un po’ di parmigiano. Non guasta qualche goccia di panna liquida lasciata cadere a pioggia.
Per la sfoglia: andate al supermercato, comprate la sfoglia, tornate a casa, toglietevi le scarpe e lavatevi le mani. Oppure leggete qui. Anche in questo caso, come per quasi tutto nella vita, è solo questione di mentalità. Illuminante Giallini in “L’ultimo capodanno”* sulla Bellucci che si alza alle cinque per preparare le lenticchie “che se le comprava in rosticceria facevano schifo uguale”. Strudel di spinaci dev’essere …